All’Inferno Store mostra e fanzine “Tribute to David Lynch”. Dall’8/11

di Matteo Marino
6/11/2018

Una mostra a cura di Rossana Calbi, con le opere di Amalia Caratozzolo e Shone. Dall’8 novembre all’11 gennaio 2019. C’è anche una Fanzine tutta dedicata a Lynch con un pezzo mio. Inaugurazione giovedì 8/11, ore 18.30.

Visto che questo non è l’annuncio di una mostra e basta (con imperdibile Fanzine annessa) ma qualcosa che mi coinvolge personalmente (nella Fanzine c’è anche un mio pezzo inedito su Lynch), prima di darvi tutte le informazioni del caso e di invitarvi all’inaugurazione, vorrei raccontarvi un antefatto.Tutto è cominciato, per me, la sera della presentazione del nuovo thriller di Barbara Baraldi Osservatore oscuro da Tuba al Pigneto, a maggio. Organizzava Rossana Calbi. Alle spalle di Barbara, mentre parlava del suo romanzo (bellissimo, tra l’altro), i visi dei protagonisti di Osservatore oscuro ci osservavano, illustrati (e inventati graficamente) per l’occasione da Amalia Caratozzolo. Una situazione davvero suggestiva e azzeccata.

Caso volle che ci andai con una delle mie t-shirt “Directed by David Lynch” (forse per celebrare il fatto che mi era appena arrivato I segreti di David Lynch che sarebbe uscito in libreria il giorno dopo). La maglietta fu notata da Rossana e da Amalia, e così ebbi la fortuna di conoscerle. Le cose belle fanno incontrare le persone con passioni comuni: grazie, Lynch, grazie, Barbara. Rossana mi parlò di una mostra che aveva organizzato ad Ambra, in Toscana, intitolata Tribute to David Lynch, in cui Amalia (illustratrice delle pagine de «la Lettura» del «Corriere della Sera») aveva interpretato l’immaginario lynchiano attraverso le sue incisioni. Volevano portarle anche a Roma.

Dale Cooper e Laura Palmer (art by Amalia Caratozzolo)

Il calligrafo Shone aveva inoltre preso alcune frasi dello stesso regista, le aveva scritte a mano e le aveva trasformate in opere d’arte per la mostra. Come questa qua:

art by Shone

Qualche tempo dopo passai a trovare Rossana e Amalia al Crack, a Forte Prenestino, e passammo una serata a chiacchierare di Lynch e progetti futuri, immersi nelle meravigliose creazioni di Amalia. Mentre parlavamo, avevamo alle nostre spalle i personaggi di Lynch che ci osservavano. Una situazione davvero suggestiva e azzeccata. Fu allora che mi proposero di contribuire alla Fanzine che avevano intenzione di lanciare in occasione della mostra romana…

Sono dunque felicissimo di annunciare che la Fanzine, oltre alle opere dei due artisti in mostra, al saggio del critico cinematografico Daniele Silipo e a un fumetto di Adriana Farina (disegni) e Massimiliano Filadoro (testi), ospiterà anche un mio pezzo intitolato Tutti i film che Lynch non ha mai fatto. Ne I segreti di David Lynch ha trovato spazio solo il racconto di Ronnie Rocket, e ora finalmente potrò parlarvi di tutti gli altri, passando in rassegna uno per uno, in ordine cronologico, tra spizzichi di trama e altre curiosità, questi non-film la cui non-esistenza mi fa andare fuori di testa. Conoscerete un David Lynch che non è (quasi) mai esistito. Il DL di un universo parallelo fatto, anziché di torte di ciliegie, uomini elefante e nani ballerini, di… bolle di saliva, uomini mucca e nani canterini.

La fanzine “Tribute to David Lynch” disponibile durante la mostra

La fanzine si potrà trovare direttamente da Inferno Store (via Nomentana 113), il mitico negozio romano dedicato alla musica indipendente, al cinema di genere e all’arte, che ospiterà la mostra dall’8 novembre all’11 gennaio 2019. Se non siete di Roma, per acquistare la fanzine potrete contattare Rossana Calbi (rossanacalbi [at] gmail.com) o la sua associazione Strange Opera.

 

Quindi, lynchiane e lynchiani romani, siete tutti invitati a partecipare all’inaugurazione giovedì 8 novembre alle 0re 18.30. Ci vediamo lì!

Inoltre, in questa meravigliosa cornice, sabato 1 dicembre alle 18.00 presenterò all’Inferno Store I segreti di David Lynch. È il caso di dire: “Fuoco cammina con me!”. Se volete una dedica molto particolare per voi o regalare il libro personalizzato a qualche lynchiano in vista del Natale, questa è un’occasione perfetta. Troverete inoltre la fanzine e altri oggetti lynchiani per una combo da urlo.

Per dirla con le parole della curatrice, Rossana Calbi:

Nella sua seconda stagione espositiva, Tribute to David Lynch continua a raccogliere linguaggi differenti per cristallizzare le emozioni e le suggestioni che la settima arte crea nelle altre espressioni artistiche. Una mostra che diventa un punto di incontro tra chi ha dedicato i suoi studi e approfondimenti al regista che ha un fan club dedicato al suo ciuffo. Sulle pareti di Inferno Store, dall’8 novembre, dodici opere su carta e uno specchio vi permetteranno l’accesso al mondo di David Lynch.

Inferno Store presenta

Tribute to
David Lynch

Mostra a cura di Rossana Calbi


con le opere di Amalia Caratozzolo e Shone

Dall’8 novembre all’11 gennaio 2019

Inaugurazione giovedì 8 novembre, ore 18.30

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *