Mondadori pubblicherà “The Secret Lives of Twin Peaks”, il nuovo romanzo di Mark Frost

di Matteo Marino
16 ottobre 2014

Era destino.

Quando uscirono L’autobiografia dell’agente speciale Dale Cooper – La mia vita, i miei nastri (scritto da Scott Frost, fratello di Mark) e Il diario segreto di Laura Palmer (scritto da Jennifer Lynch, la figlia di David), io avevo quattordici anni, ed ero malato di Twin Peaks (come sa chi ha letto questo). Mia nonna lo sapeva bene (credo che chiunque abbia avuto l’opportunità di passare con me più di cinque minuti in quel periodo non poteva saperlo meno che bene!), e mia nonna sapeva che amavo leggere quasi quanto amavo Twin Peaks. Fu così che mi regalò, facendomi un quattordicenne molto molto felice, l’autobiografia di Dale Cooper. Se la apro ancora oggi leggo

Per la tua promozione
Con amore,
nonna
1991

e anche per questo è un ricordo che mi è molto caro.

Inutile dire che divorai il libro. Del diario segreto di Laura Palmer, invece, avevo staccato l’allegato su TV Sorrisi e Canzoni (con le pagine ancora da tagliare, se non ricordo male, perché era VIETATO ai minori) e non mi fu mai regalato né io lo chiesi, non ricordo se per l’aura di peccaminoso che lo circondava o perché Boxing Helena, il film d’esordio di Jennifer Lynch, mi aveva fatto sonoramente schifo.

Proprio oggi un mio amico, che sa bene che mi piace Twin Peaks quasi quanto mi piace leggere, mi dice: «Ero da mio fratello, e mi ha detto se conosco qualcuno a cui vendere un po’ di libri di cui si vuole disfare. Ho trovato questo. Ho pensato che ti potrebbe piacere. Te lo regalo”. E tira fuori Il diario segreto di Laura Palmer. Rendendomi un trentasettenne molto molto felice (grazie!). I due pezzi del puzzle dopo anni potevano ricomporsi.

Destino, dicevo: di tutti i giorni, Mark Frost sceglie proprio oggi per annunciare che a fine 2015 nel 2016 uscirà un altro pezzo del puzzle: un terzo libro scritto stavolta da lui medesimo (in Italia lo pubblicherà la Mondadori), intitolato The Secret Lives of Twin Peaks, che – cito il comunicato stampa

rivelerà quanto è successo agli abitanti di quell’iconica cittadina da quando li abbiamo visti per l’ultima volta 25 anni fa, e offrirà uno sguardo ancora più profondo nel mistero principale che è stato solo sfiorato dalla serie originale.

Addirittura.

È ancora una volta twitter il mezzo scelto da Mark Frost per l’annuncio…

E aggiunge:

Questo è un progetto che ho sognato per tanto tempo e darà vita a tutto un altro aspetto del mondo di Twin Peaks, per i fan vecchi e nuovi. Non potrei essere più eccitato.

Fantastici Quattro 2005Inutile dire che sono eccitato anch’io, anche se per me senza il tocco di Lynch ogni riflesso di Twin Peaks è comunque un riflesso.

E sì, lo so che Mark Frost è il co-creatore e tutto quanto, ma è anche stato il co-sceneggiatore dei Fantastici Quattro del 2005 e de I Fantastici Quattro e Silver Surfer … qualche timore è lecito!

Ma non vedo l’ora.

 

Share Button

2 comments

  1. Ho di recente comprato casa: nella libreria dell’ex proprietario c’era niente meno che la prima edizione italiana dell’autobiografia di Dale Cooper, edizione in hardback, credo ormai fuori commercio da molto tempo. Quando l’ho vista e ho commentato al riguardo, il signore ha voluto regalarmela (immagino non sapesse neanche cosa fosse, evidentemente aveva quel libro per puro caso). Così insieme a una casa ho acquisito un libro per me molto prezioso: ho sentito, proprio come ha scritto lei nel suo articolo, che i pezzi del puzzle andavano a posto… La vita è piena di curiose coincidenze come queste. Aspetto con curiosità la pubblicazione di quest’altro libro nel 2015. Saluti, e complimenti per l’articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *