The Sabrina Sutherland Phenomenon: Twin Peaks in Oceania… and Italy Calls!

edited by Matteo Marino
article by Adriano Emi
italian version here
08/07/2018

A great Lynch’s fan, Adriano Emi, has reported me several interesting news about the Twin Peaks tour strongly wanted by the executive producer Sabrina Sutherland. Adriano, who had the chance to interview one of the coordinators of the tour, Ben Jackson, and Sabrina in person during the Twin Peaks Festival 2018, has immediately accepted my proposal to write an article about it. Something is about to happen in our land as well? Enjoy the reading, Lynch’s fans!

– Matteo

2018 has been not only the year of the biggest Twin Peaks Festival ever in the world (25 celebrities on the real locations of the set!) and of the Twin Peaks panel at the Comic-Con in San Diego: this year represents also the landing of many stars of our beloved series in Oceania. We’re talking about a huge financial promotion post-object that gives us great expectations about the chance that something is about to come into the Lynch’s universe. That the producers want to unleash the planetary enthusiasm to stimulate and probe the demand for another work by Lynch or even a further follow-up to Twin Peaks? The question is legal.

It all started last June, at the Dark Mofo Festival, in Tasmania, with the arrival of Chrysta Bell, Rebekah Del Rio and the construction of a Bang Bang Bar: a resounding success of social buzz (especially by whom, for the distance, could not attend), which was soon followed by a video-announcement that has circulated in the globe…

Continue reading

“Lo spazio dei sogni”: dal 28 agosto in libreria edito da Mondadori

di Matteo Marino
31/07/2018

Di libri su David Lynch non ce ne sono mai abbastanza. Se poi è lui a decidere di scriverne uno, con la complicità della sua amica giornalista Kristine McKenna, le cose si fanno decisamente interessanti.

A soli due mesi di distanza dall’uscita di “Room to Dream”, Mondadori pubblicherà il libro in Italia con il titolo “Lo spazio dei sogni”. Ecco tutto quello che sappiamo su quest’attesa edizione. Continue reading

Il teaser de “I segreti di David Lynch”

di Matteo Marino
21/05/2018

Una delle cose che adoro di Twin Peaks e di David Lynch è che scatenano la creatività delle persone e le uniscono. È grazie a Lynch che in questi anni ho conosciuto amici straordinari. Uno di loro è Andrea Abbatista, regista e attore del corto Poems Between Two Worlds – A Symphony of Words for David Lynch che è stato selezionato per il Twin Peaks UK Festival e che ho avuto il privilegio di presentare in anteprima proprio su davidlynch.it due anni fa. Ho finalmente conosciuto di persona Andrea all’happening alla IULM l’anno scorso, dove è intervenuto proprio per introdurre il cortometraggio, e con il suo entusiasmo contagioso mi ha regalato questo fantastico teaser per il mio libro su Lynch (-3 giorni all’uscita, manca pochissimo ormai!), diretto e ideato da lui, girato tra Roma e Milano (la magia del controcampo), con l’aiuto indispensabile di Caterina Atzori e Stefano Ventura. Grazie a tutti loro sembra QUASI che io sappia recitare. Il teaser inoltre è un omaggio alla scena con cui si aprì esattamente un anno fa (il 21 maggio 2017) il nostro viaggio nella terza stagione di Twin Peaks. Spero che vi diverta almeno un decimo di quanto io mi sono divertito a farlo. E se volete sostenere il mio lavoro, condividetelo! Perché abbiamo in serbo altre sorprese, vero Andrea?
Continue reading

In anteprima l’indice de “I segreti di David Lynch”, in libreria dal 24/5

di Matteo Marino
18 maggio 2018

Il 24 maggio esce in tutte le librerie e negli store online I segreti di David Lynch, scritto da me e illustrato da una giovane e bravissima disegnatrice, Elisa2B, lynchiana doc, 352 pagine di approfondimenti, curiosità, analisi e teorie per provare a far luce sui (o meglio: per perpetuare i) più intriganti misteri lynchiani. L’editore che mi ha dato completa fiducia e carta bianca per questo progetto dei sogni (gratitudine) è BeccoGiallo, con cui ho già pubblicato Il mio primo dizionario delle serie tv cult. Da Twin Peaks a Big Bang Theory, con un capitolo dedicato alle prime due stagioni di Twin Peaks (2016, alla sua quarta edizione) e Il mio secondo dizionario delle serie tv cult. Da Beverly Hills a The Walking Dead, dove non c’è un capitolo su Twin Peaks ma la serie è stracitata, e per ottimi motivi (2017), con due sodali come Claudio Gotti (che in questa nuova avventura mi cura l’editing e l’impaginazione) e Daniel Cuello. Ora tocca a un libro tutto su David Lynch.

Chi mi ha seguito in questi anni sul sito e sui social può immaginare quanto sia emozionato all’idea di questa uscita. Ci ho messo dentro tanta passione, tempo, sacrificio (sono stato un po’ orso ultimamente, chiuso nella scrittura, e se ho potuto farlo è anche grazie alla pazienza, all’entusiasmo e al sostegno di chi mi sta vicino e al tifo dei lettori), ma anche tanto divertimento e un pizzico di euforia: si può dire che coltivavo questo progetto da quando, a tredici anni, vidi per la prima volta Twin Peaks, ma allora questo non potevo saperlo. Eccomi qui, ventotto anni dopo, a presentarvi il frutto di tante visioni, letture, chiacchierate con amici, studiosi e appassionati, eccomi qui a condividere con voi il mio punto di vista, senza peli sulla lingua e giri di parole, spero con il consueto stile a cui siete abituati, che mischia l’oggettività e l’analisi del critico alla soggettività e alle intemperanze dell’appassionato.

Questa piccola anteprima vuole rispondere a modo suo alla domanda che, bontà vostra, mi fate da quando è stata annunciata la data di uscita: di che parla I segreti di David Lynch?

Continue reading

Chrysta Bell: sognante concerto a Roma, da “Blue Rose” a “Sycamore Trees”

di Matteo Marino
7 maggio 2018

He calls me Blue Rose
My true love
Like clouds you’ll disappear
Yet still i feel you near

Deep in my dreams
My sailor sings
He calls me Blue Rose
Blue Rose

Mi chiama Rosa Blu
Il mio vero amore
Come le nuvole sparirai
Eppure continuo a sentirti vicino

In fondo ai miei sogni
Il mio marinaio canta
Mi chiama Rosa Blu
Rosa Blu

Chrysta Bell è il suo nome d’arte ma anche il suo nome di battesimo, tutto insieme (non solo Chrysta, dunque). È la voce del Polish Poem di INLAND EMPIRE, e da allora è la nuova musa musicale di David Lynch, che ha scritto con lei e per lei tante canzoni. Anziché salire sul palco della Roadhouse insieme ai suoi colleghi musicisti, in Twin Peaks – Il ritorno l’abbiamo vista, fuori dalla sua comfort zone, interpretare l’agente dell’FBI Tamara “Tammy” Preston al fianco di Gordone Cole (David Lynch stesso) e del Sultano dei Sentimenti Albert Rosenfield (il compianto Miguel Ferrer). Ma ci ha raggiunto in Italia nella sua veste di cantautrice per presentare il nuovo EP (Chrysta BellAWAL/Kobalt Music Recordings) uscito il 2 marzo 2018, e lo ha fatto con due concerti, uno a Mestre il 5 aprile e uno a Roma il 21, in cui si è esibita nei quattro pezzi nuovi (Undertow, 52 Hz, Everest e Blue Rose) e in altri brani del suo repertorio (ogni volta che presentava un pezzo di Lynch, ci teneva a precisarlo e a ringraziarlo). Bonus track: la sua interpretazione di Sycamore Trees, mentre sullo schermo dietro di lei venivano proiettate le classiche tende rosse.

È in questa occasione che, a Roma, ho potuto finalmente incontrarla, dopo averla intervistata via mail a fine 2016 (trovate l’intervista qui). Vedendola cantare dal vivo è chiaro perché Lynch abbia detto di lei: «La prima volta che l’ho vista esibirsi, ho pensato che fosse un’aliena. La più bella aliena mai vista». La sua performance è una commistione di grazia e grinta, potenza vocale e parole sussurrate, e la sua presenza scenica è incredibilmente fisica ed eterea insieme. Continue reading