Quant’è calato l’hype per ‘Wayward Pines’, la serie che doveva essere “il nuovo Twin Peaks”?

di Matteo Marino
23 gennaio 2015

wayward_pines_xlgMagari per niente. Magari l’attesa per Wayward Pines non ha risentito minimamente dell’annuncio di una vera, nuova serie di Twin Peaks scritta e diretta da David Lynch in uscita nel 2016, anzi. Forse siamo in molti ad attendere questo “antipasto” servito dal prossimo 14 maggio su FOX, cucinato da un altro regista cinematografico che si dà alla tv (come Lynch fece a suo tempo): Wayward Pines è infatti una serie  in 10 episodi  prodotta da M. Night Shyamalan, che ha diretto il pilot e supervisionato tutte le puntate. Certo, Shyamalan non è Lynch, e oltre ad aver diretto gioiellini come Il sesto senso e The Village, e prove non del tutto riuscite ma che hanno comunque i loro estimatori come The Unbreakable, è stato anche responsabile degli agghiaccianti E venne il giornoL’ultimo dominatore dell’aria (After Earth l’ho perduto, probabilmente di proposito). Ma siamo sinceri, chi è come Lynch?

Wayward Pines  è inoltre tratto dal best seller di Blake Crouch Pines,  che è a sua volta debitore di Twin Peaks per ammissione dello stesso autore.

Il riferimento alla serie di Frost e Lynch è stato molto sottolineato nei materiali promozionali con l’idea di andare a toccare determinate, nostalgiche corde negli appassionati, per colmare un “vuoto”, e ora che questo vuoto sarà colmato da ben altro, le aspettative non possono che essere mutate – ma magari sono ancora alte. Che ne dite voi?

Le citazioni/influenze sono evidenti anche nell’interessante trailer, che potete vedere qui di seguito sottotitolato in italiano: dal cartello “Welcome to Wayward Pines” alla scenografia, dalle insegne ai tipi strani (all’ospedale, dallo sceriffo), fino al vetro dello specchio infranto, tutto grida una terribile voglia di torta di ciliegie e di caffè nero dannatamente buono, ma ci sono dentro anche Lost (l’occhio!), The Village stesso e altre cose. Per i miei gusti il trailer arriva a svelare decisamente troppo, perciò, se anche voi amate conservare un pizzico di mistero, per evitare spoiler troppo grandi vi consiglio di godervelo fino a 1:25.

È stato lo stesso Shyamalan, al Comic-con 2014, a fare un confronto tra la sua serie e Twin Peaks.

Sul tono:

Adoro l’umorismo kitsch di Wayward Pines, quello in stile Twin Peaks, lo adoro. È divertente poter fare cose strane in grado di far ridere il pubblico.

Sul mistero:

Ho apprezzato una certa parentela con il tono di Twin Peaks. Il pilot di Twin Peaks è girato in maniera fenomenale, è una cosa che non si era mai vista prima per la sua audacia e il suo stile. Nella nostra serie  ci si chiede com’è possibile che tante cose diverse alla fine possano avere un senso. E lo hanno. È come un puzzle divertente da costruire. C’è una spiegazione sul perché tutti si comportano come se fossero in Twin Peaks.

waywardpines-cast

Con un certo rammarico devo dire che, nel mondo televisivo di oggi, in cui siamo tutti ancora scottati dal finale di Lost, non c’è più pazienza per attendere la risoluzione del mistero. Quello che era stato il punto debole di Twin Peaks (la rivelazione prematura dell’identità dell’assassino di Laura Palmer a metà seconda stagione), ora viene  sbandierato, per non intimorire il pubblico. Ora si tende a mettere le mani avanti e a dire agli spettatori: capirete tutto, e presto, prima di quanto crediate. Wayward Pines non fa eccezione con le sue rassicurazioni:

Uno dei cambiamenti più importanti tra il libro e la serie è che la grande rivelazione non arriverà alla fine ma a metà stagione. I conti torneranno tutti. Non ci saranno buchi. E questo permetterà di vivere dentro allo show, e le regole del gioco cambieranno completamente.

Misteri di Wayward PinesNel cast, accanto al protagonista Matt Dillon, ci saranno Melissa LeoTerrence Howard, Juliette Lewis, Carla Gugino e Shannyn Sossamon.

Il libro, edito in Italia da Sperling & Kupfer, si intitola da noi I misteri di Wayward Pines.

Chissà se si spingeranno a intitolare la serie  I segreti di Wayward Pines!

Allora, quant’è ancora alto questo hype per voi?

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *