In anteprima l’indice de “I segreti di David Lynch”, in libreria dal 24/5

di Matteo Marino
18 maggio 2018

Il 24 maggio esce in tutte le librerie e negli store online I segreti di David Lynch, scritto da me e illustrato da una giovane e bravissima disegnatrice, Elisa2B, lynchiana doc, 352 pagine di approfondimenti, curiosità, analisi e teorie per provare a far luce sui (o meglio: per perpetuare i) più intriganti misteri lynchiani. L’editore che mi ha dato completa fiducia e carta bianca per questo progetto dei sogni (gratitudine) è BeccoGiallo, con cui ho già pubblicato Il mio primo primo dizionario delle serie tv cult. Da Twin Peaks a Big Bang Theory, con un capitolo dedicato alle prime due stagioni di Twin Peaks (2016, alla sua quarta edizione) e Il mio secondo dizionario delle serie tv cult. Da Beverly Hills a The Walking Dead, dove non c’è un capitolo su Twin Peaks ma la serie è stracitata, e per ottimi motivi (2017), con due sodali come Claudio Gotti (che in questa nuova avventura mi cura l’editing e l’impaginazione) e Daniel Cuello. Ora tocca a un libro tutto su David Lynch.

Chi mi ha seguito in questi anni sul sito e sui social può immaginare quanto sia emozionato all’idea di questa uscita. Ci ho messo dentro tanta passione, tempo, sacrificio (sono stato un po’ orso ultimamente, chiuso nella scrittura, e se ho potuto farlo è anche grazie alla pazienza, all’entusiasmo e al sostegno di chi mi sta vicino e al tifo dei lettori), ma anche tanto divertimento e un pizzico di euforia: si può dire che coltivavo questo progetto da quando, a tredici anni, vidi per la prima volta Twin Peaks, ma allora questo non potevo saperlo. Eccomi qui, ventotto anni dopo, a presentarvi il frutto di tante visioni, letture, chiacchierate con amici, studiosi e appassionati, eccomi qui a condividere con voi il mio punto di vista, senza peli sulla lingua e giri di parole, spero con il consueto stile a cui siete abituati, che mischia l’oggettività e l’analisi del critico alla soggettività e alle intemperanze dell’appassionato.

Questa piccola anteprima vuole rispondere a modo suo alla domanda che, bontà vostra, mi fate da quando è stata annunciata la data di uscita: di che parla I segreti di David Lynch?

Continue reading

Chrysta Bell: sognante concerto a Roma, da “Blue Rose” a “Sycamore Trees”

di Matteo Marino
7 maggio 2018

He calls me Blue Rose
My true love
Like clouds you’ll disappear
Yet still i feel you near

Deep in my dreams
My sailor sings
He calls me Blue Rose
Blue Rose

Mi chiama Rosa Blu
Il mio vero amore
Come le nuvole sparirai
Eppure continuo a sentirti vicino

In fondo ai miei sogni
Il mio marinaio canta
Mi chiama Rosa Blu
Rosa Blu

Chrysta Bell è il suo nome d’arte ma anche il suo nome di battesimo, tutto insieme (non solo Chrysta, dunque). È la voce del Polish Poem di INLAND EMPIRE, e da allora è la nuova musa musicale di David Lynch, che ha scritto con lei e per lei tante canzoni. Anziché salire sul palco della Roadhouse insieme ai suoi colleghi musicisti, in Twin Peaks – Il ritorno l’abbiamo vista, fuori dalla sua comfort zone, interpretare l’agente dell’FBI Tamara “Tammy” Preston al fianco di Gordone Cole (David Lynch stesso) e del Sultano dei Sentimenti Albert Rosenfield (il compianto Miguel Ferrer). Ma ci ha raggiunto in Italia nella sua veste di cantautrice per presentare il nuovo EP (Chrysta BellAWAL/Kobalt Music Recordings) uscito il 2 marzo 2018, e lo ha fatto con due concerti, uno a Mestre il 5 aprile e uno a Roma il 21, in cui si è esibita nei quattro pezzi nuovi (Undertow, 52 Hz, Everest e Blue Rose) e in altri brani del suo repertorio (ogni volta che presentava un pezzo di Lynch, ci teneva a precisarlo e a ringraziarlo). Bonus track: la sua interpretazione di Sycamore Trees, mentre sullo schermo dietro di lei venivano proiettate le classiche tende rosse.

È in questa occasione che, a Roma, ho potuto finalmente incontrarla, dopo averla intervistata via mail a fine 2016 (trovate l’intervista qui). Vedendola cantare dal vivo è chiaro perché Lynch abbia detto di lei: «La prima volta che l’ho vista esibirsi, ho pensato che fosse un’aliena. La più bella aliena mai vista». La sua performance è una commistione di grazia e grinta, potenza vocale e parole sussurrate, e la sua presenza scenica è incredibilmente fisica ed eterea insieme. Continue reading

È uscito “Twin Peaks – Il dossier finale”: com’è e a quali domande risponde

di Matteo Marino
5 dicembre 2017

PARTE NO SPOILER DELL’ARTICOLO
Oggi è uscito in italia, edito da Mondadori in hardcoverTwin Peaks – Il dossier finale. Il libro, firmato dal coautore della serie Mark Frost, promette di fornire diverse risposte a fronte di molte questioni lasciate in sospeso o non del tutto chiarite nella terza stagione, ma anche di raccontare il destino di alcuni personaggi tra la fine della seconda e l’inizio della terza (vedi la parte SPOILER dell’articolo, più avanti). Quanto a quest’ultimo punto, era un po’ quello che molti si aspettavano dal precedente libro di Frost, Le vite segrete di Twin Peaks, anche perché un prematuro comunicato stampa della casa editrice Flatiron Books diceva chiaramente che il volume avrebbe rivelato “quanto è successo agli abitanti di quell’iconica cittadina da quando li abbiamo visti per l’ultima volta 25 anni fa”.
Ecco, quel comunicato calza a pennello a questo secondo volume, che dunque è un po’ un prequel di Twin Peaks – The Return e un po’ un’espansione, nel senso che effettivamente chiarisce alcuni dubbi su quanto abbiamo visto quest’estate. Il rischio, ovviamente, è quello di togliere un po’ di mistero, ma Frost riesce a trovare, a mio parere, un ottimo equilibrio, facendo luce su molto lasciando ampio margine di speculazione su molto altro. Continue reading

“Pillola Rossa o Loggia Nera?”: risponde l’autore del libro, Paolo Riberi

di Matteo Marino
10 novembre 2017
nella foto in alto, Paolo Riberi

Pillola rossa o Loggia Nera? Messaggi gnostici nel cinema tra Matrix, Westworld e Twin Peaks, scritto da Paolo Riberi e pubblicato da Lindau (224 pagine, 16 euro e 50), è il primo libro che parla (anche) della terza stagione di Twin Peaks, e lo fa a partire da un punto di vista particolare e affascinante, quello della Gnosi. È un piacere per me ospitare su davidlynch.it Paolo, che si è laureato nel 2011 in Filologia e Letterature dell’Antichità e ha scritto anche L’Apocalisse di Adamo. La genesi degli gnostici (Lindau, 2013) e Maria Maddalena e le altre (L’Età dell’Aquario, 2015). Ecco cosa ci siamo detti, da Mulholland Drive a Monica Bellucci, passando per i vangeli apocrifi. Continue reading

Call for Help! La campagna #119 per la quarta stagione di Twin Peaks

di Matteo Marino
7 novembre 2017
english version here

Lynchiane e lynchiani, ho un messaggio per voi da parte di Blake Morrow e Kenneth Phillips. Se anche voi volete più Twin Peaks, il 9 novembre (l’11/9, come scrivono gli americani, che fanno precedere il mese al giorno) è il momento giusto per chiederlo in massa, da tutto il mondo! Invito tutti i fan italiani a partecipare all’iniziativa e a farla conoscere a quanti più amici possibile. Già una volta non ce la siamo cavata male, no? 

Giovedì, 9 novembre 2017: #119 #oneonenine
Ehi, fan family. Abbiamo avuto un’idea a cui speriamo vorrete aderire. Questo giovedì, il 9 novembre, sarà 11/9, cioè 119. Quale giorno migliore perché i fan di Twin Peaks chiedano ufficialmente, in massa, una quarta stagione di Twin Peaks? Ecco come fare. Continue reading