Hideo Kojima ha fatto vedere “Twin Peaks – Il ritorno” a tutto il team di “Death Stranding”

di Matteo Marino

11/08/2018

Se chiedete a molti appassionati di videogiochi, Hideo Kojima è Dio. È uno dei più conosciuti game designer al mondo, autore tra le altre cose di un’opera di culto come Metal Gear Solid. Il suo nome fino a poco tempo fa era legato a filo doppio a questa saga di enorme successo, pietra miliare dei videogiochi stealth, ed era ugualmente legato alla software house che per anni l’ha prodotta, la Konami, finché un conflitto insanabile ha portato nel 2015, dopo trent’anni di sodalizio, a una definitiva e improvvisa rottura, scioccando i fan e lasciando Metal Gear orfana.

Hideo Kojima, da sempre molto geloso della sua libertà creativa e delle particolari condizioni di lavoro ottenute, non ha perso tempo e nel 2016 ha annunciato di stare lavorando da indipendente, insieme al suo team e in collaborazione con la Sony, a un nuovo videogioco dal titolo “Death Stranding”, in esclusiva per Playstation 4. L’entusiasmo è schizzato alle stelle con la visione dei trailer, che hanno pian piano rivelato (ma rivelare non è il termine corretto, per quanto sono criptici) un videogioco enigmatico e con un’impronta autoriale molto forte, tra granchi e feti umani spiaggiati (il titolo, “Death Stranding”, fa riferimento proprio allo spiaggiamento di cetacei), portatori di merci di qualche tipo in mezzo a paesaggi mozzafiato bellissimi e terribili, mostri invisibili che lasciano (o sono) scie nere nel cielo, teorie quantistiche e chiralità. Non chiedete di più. Keep the mystery alive. Continue reading

Il fenomeno Sabrina Sutherland: Twin Peaks in Oceania… e l’Italia chiama!

a cura di Matteo Marino
articolo di Adriano Emi

ENGLISH VERSION HERE

07/08/2018

Un grande lynchiano, Adriano Emi, mi ha segnalato diverse notizie interessanti riguardo il tour di Twin Peaks fortemente voluto dalla produttrice esecutiva Sabrina Sutherland. Adriano, che ha potuto intervistare uno dei curatori del tour, Ben Jackson, e Sabrina in persona durante il Twin Peaks Festival 2018, ha subito accettato la mia proposta di scrivere un resoconto di suo pugno. Qualcosa sta per accadere anche da noi? Buona lettura, lynchiane e lynchiani.

– Matteo

Il 2018 non è stato solo l’anno del più grande Twin Peaks Festival americano (25 celebrities sui luoghi del set!) e del Twin Peaks panel presso il Comic-Con di San Diego: rappresenta anche lo sbarco di tante star della nostra adorata serie in Oceania. Si tratta di un’enorme promozione finanziaria post-object che ci dà grandi speranze sulla possibilità che qualcosa stia bollendo in pentola nell’universo lynchiano. Che i produttori vogliano prima scatenare l’entusiasmo planetario per incentivare e sondare la richiesta di un’altra opera di Lynch o addirittura di un ulteriore seguito di Twin Peaks? La domanda è lecita.

Tutto è iniziato nel giugno scorso, presso il Dark Mofo Festival, in Tasmania, con l’arrivo di Chrysta Bell, Rebekah Del Rio e la costruzione di un Bang Bang Bar: un successo clamoroso di social buzz (soprattutto da parte di chi, per la distanza, non ha potuto partecipare), a cui è seguìto presto un video-annuncio che è circolato nel globo… Continue reading

The Sabrina Sutherland Phenomenon: Twin Peaks in Oceania… and Italy Calls!

edited by Matteo Marino
article by Adriano Emi
italian version here
08/07/2018

A great Lynch’s fan, Adriano Emi, has reported me several interesting news about the Twin Peaks tour strongly wanted by the executive producer Sabrina Sutherland. Adriano, who had the chance to interview one of the coordinators of the tour, Ben Jackson, and Sabrina in person during the Twin Peaks Festival 2018, has immediately accepted my proposal to write an article about it. Something is about to happen in our land as well? Enjoy the reading, Lynch’s fans!

– Matteo

2018 has been not only the year of the biggest Twin Peaks Festival ever in the world (25 celebrities on the real locations of the set!) and of the Twin Peaks panel at the Comic-Con in San Diego: this year represents also the landing of many stars of our beloved series in Oceania. We’re talking about a huge financial promotion post-object that gives us great expectations about the chance that something is about to come into the Lynch’s universe. That the producers want to unleash the planetary enthusiasm to stimulate and probe the demand for another work by Lynch or even a further follow-up to Twin Peaks? The question is legal.

It all started last June, at the Dark Mofo Festival, in Tasmania, with the arrival of Chrysta Bell, Rebekah Del Rio and the construction of a Bang Bang Bar: a resounding success of social buzz (especially by whom, for the distance, could not attend), which was soon followed by a video-announcement that has circulated in the globe…

Continue reading

“Lo spazio dei sogni”: dal 28 agosto in libreria edito da Mondadori

di Matteo Marino
31/07/2018

Di libri su David Lynch non ce ne sono mai abbastanza. Se poi è lui a decidere di scriverne uno, con la complicità della sua amica giornalista Kristine McKenna, le cose si fanno decisamente interessanti.

A soli due mesi di distanza dall’uscita di “Room to Dream”, Mondadori pubblicherà il libro in Italia con il titolo “Lo spazio dei sogni”. Ecco tutto quello che sappiamo su quest’attesa edizione. Continue reading