MP - 4

‘Twin Peaks: The Missing Pieces’ – Guida alla visione (4 di 6)

di Matteo Marino
18 luglio 2016

Benvenuti alla tanto attesa, richiesta, pazientemente sperata (bontà vostra) quarta parte della mia personale guida alle scene inedite ed estese di Fuoco cammina con me.
Visto che è passato un po’ di tempo dall’ultima volta che abbiamo provato a incastrare tutti i pezzi del puzzle, potrebbe andarvi di rinfrescare la memoria con le prime tre puntate, che trovate qui e qui e qui. O magari siete nuovi fan, perciò bene arrivati dietro la tenda rossa: a maggior ragione, date un’occhiata alle puntate precedenti.

Detto questo, per procedere nella lettura – oltre ad aver visto Twin Peaks e Fuoco cammina con me perché qui è pieno di SPOILER - vi basti sapere tre cose:
1. in corsivo sono riassunte e commentate le scene del film così come è uscito nel 1992;
2. in rosso sono tradotte e commentate le differenze con lo script originale;
3. i Missing Pieces sono indicati e commentati con numero e titolo (così come sono presentati nel Blu-ray) e inseriti nella loro giusta collocazione rispetto al film.

Let’s rock! Continue reading

Mix Peaks - cover

Mix Peaks: i migliori tributi alla colonna sonora

di Matteo Marino
feat. Bob Sinisi e Mario De Filippo
English version here
8 luglio 2016

Con questa frase penso di rappresentare all’unanimità il pensiero di ogni lynchiano sulla faccia della terra: Angelo Badalamenti ha composto per la nostra amata serie tv un capolavoro, una colonna sonora epocale che ci dà il benvenuto a Twin Peaks ogni volta che ne ascoltiamo appena due note. Il mistero, l’orrore, la naïveté, l’ironia, il romanticismo, la paura, la sospensione… tutti gli elementi che troviamo nella storia e nelle immagini di Lynch e Frost hanno il loro perfetto doppio nella musica elegante e sentita, oscura e luminosa di Badalamenti, e insieme formano quell’atmosfera che ha reso unico questo pezzo di storia della televisione.

Sono passati 25 anni: 25 anni in cui la colonna sonora non se ne è stata lì buona e inerte ma, come succede con tutti i capolavori, è stata di ispirazione per molti artisti. Saccheggiata, citata, trasformata, ha dato vita a innumerevoli omaggi, cover, campionamenti, mash-up, dalla sigla al tema di Laura, da Falling a Into the Night, con contaminazioni di tutti i generi.

Dopo il post di grande successo con tutte le cover di Sycamore Trees che ho pubblicato l’anno scorso, da un po’ desideravo fare una cosa del genere con le cover della sigla. Nel frattempo Bob Sinisi ha avuto un’idea simile, ma migliore, e parlandone abbiamo pensato di allargare il raggio e di raccogliere i migliori tributi ai temi principali della colonna sonora in un mixtape da presentare qui su davidlynch.it e sulla sua Coumbeat Radio, che oltre a trasmettere fantastici live set già ci aveva deliziato con altri lynchtown tapes dedicati al Maestro Badalamenti (potete ascoltarli quando volete in podcast). Sono orgoglioso di questa collaborazione. Continue reading

Mix Peaks - cover

Mix Peaks: Tributes to the original soundtrack

by Matteo Marino
feat. Bob Sinisi and Mario De Filippo
English version by Mario De Filippo
Italian version here
Jul 8, 2016

I think this statement represents every David Lynch’s fan on earth: Angelo Badalamenti composed for our beloved TV Series a real masterpiece, a soundtrack that welcomes us to Twin Peaks every time we hear a single note. Mystery, horror, irony, fear, romanticism, suspense. All these elements we found in the images and words of David Lynch and Mark Frost are perfectly pictured in that music so elegant, heartfelt, sometimes so dark and sometimes full of light. The perfect companion, music and images created that fantastic atmosphere which went down in history.

25 years have passed, during this long time the music of Twin Peaks it wasn’t still and forgotten, like every masterpiece, influenced and inspired multitudes of artists, giving birth to hundreds of covers and homages. From “Falling” to “Laura’s Theme”, we could find a touch of Badalamenti in many different musical styles.

Following our focus about the covers of “Sycamore Trees”, we’re back with a “Main Theme” inspired playlist. I wanted to do this since a long time, merging ideas with Bob Sinisi we picked our favourite tributes and created a mixtape, released on davidlynch.it and Coumbeat Radio. Bob’s radio station on spreaker is currently airing great music and he has already paid tribute to the Maestro with “Badalamenti Tapes”, an intense playlist about his wonderful career. Continue reading

Bonnie Aarons in Mulholland Drive e The Conjuring

Bonnie Aarons: dallo spaventoso barbone di Mulholland Drive alla spaventosa suora di The Conjuring

di Matteo Marino
30 giugno 2016
bonnie-aarons-at-the-conjuring-2-(2016)«Tutto il film doveva sembrare spaventoso, anche quando c’è il sole, che è il momento in cui ti senti al sicuro. Ma la paura non si prende una pausa. Così la scena dell’apparizione della suora malefica è ambientata di giorno… Mi sono ispirato al mio regista preferito, il più grande regista che riesce a spaventarti anche se non fa horror: David Lynch». Parola di James Wan, il regista che ha fatto entrare nell’immaginario collettivo Jigsaw con la saga di Saw – L’Enigmista, ha diretto altri grandi successi horror come Insidious 1 e 2 e The Conjuring – L’Evocazione, si è  preso una pausa dal genere con Fast & Furious 7 e ora, prima di dedicarsi all’Aquaman della DC, è al cinema con l’atteso seguito del film del 2013, The Conjuring – Il caso Enfield.

Bonnie-A-as-Bum-with-David-LynchNon è certo un caso, vista la dichiarazione di Wan, che la suora malefica in questione sia Bonnie Aarons, vale a dire l’attrice che ha interpretato il senzatetto (o meglio, la senzatetto) che spaventa a morte il tizio con le sopracciglia strane dietro il Winkie’s in Mulholland Drive. Beh, a dire il vero non ha spaventato solo il tizio dietro il Winkie’s ma ha fatto prendere un colpo a tutti gli spettatori, dal momento che si tratta di una delle scene più terrificanti del cinema di Lynch.

Molti di voi già sapranno tutto di come fu girata quella scena, ma visto che qui questa storia non l’ho mai raccontata, approfitto spudoratamente di questa occasione per proporvi l’interessantissima intervista alla Aarons che uscì due anni fa su vulture (chi prima di quell’articolo si era accorto che il barbone era una donna alzi la mano); interessantissima perché rivela curiosità e dietro le quinte di una scena cult e ci fa dare uno sguardo al modo di lavorare di Lynch con gli attori… Continue reading

Have you seen this Tim Roth in Twin Peaks?

Guida fotografica ragionata al cast ufficiale del nuovo Twin Peaks (O-R)

di Matteo Marino
27 giugno 2016

Continua nome per nome, in ordine alfabetico, la galleria fotografica di tutto il cast ufficiale del nuovo Twin Peaks, completa di un mini who’s who e di commenti  e curiosità (no spoiler). Non perdetevi i video in fondo all’articolo… ma non andate subito a sbirciare!

N.B. Non si sa ancora niente dei ruoli che gli attori andranno a ricoprire (il fotomontaggetto è per giocare, eh).

Conosciamo (o riconosciamo) gli attori dalla O alla R. Continue reading

Festival of Disruption curated by David Lynch

David Lynch presenta il suo “Festival of Disruption” (Los Angeles, 8-9 ottobre)

di Matteo Marino
22 giugno 2016

“La vita è il festival dell’interruzione” disse una volta Maharishi Mahesh Yogi, il fondatore della meditazione trascendentale. Ispirandosi a questa frase, David Lynch curerà il primo Festival of Disruption, che si terrà l’8 e il 9 ottobre all’Ace Hotel di Los Angeles (che già è stato teatro nel 2015 del concerto di musiche e cover tratte dalle opere di Lynch finite in un vinile e in un libro con CD appena uscito).

I biglietti si possono acquistare QUI. È possibile anche alloggiare direttamente nell’hotel con una convenzione riservata ai partecipanti. Il ricavato dalla vendita dei biglietti sarà devoluto alla David Lynch Foundation.

Ecco il teaser del festival… Continue reading

Flesh World

Guida fotografica ragionata al cast ufficiale del nuovo Twin Peaks (L-N)

di Matteo Marino
6 giugno 2016

Continua nome per nome, in ordine alfabetico, la galleria fotografica di tutto il cast ufficiale del nuovo Twin Peaks, completa di un mini who’s who e di commenti (no spoiler).
Conosciamo (o riconosciamo) gli attori dalla L alla N.

P.S. E che ne pensate del “nuovo” numero di Flesh World?

Per vedere la Guida fotografica ragionata del cast dalla A alla C clicca qui.
Per vedere la Guida fotografica ragionata del cast dalla D alla F clicca qui.
Per vedere la Guida fotografica ragionata del cast dalla G alla K clicca qui.

NICOLE LALIBERTE. Modella dai capelli rossi fiammanti (la ricordiamo per esempio nel  calendario Lavazza fotografata da David LaChapelle), si dedica alla recitazione e compare sia in tv (è Lulu in How to Make It in America, Arlene Schram in tre episodi di Dexter) che al cinema (A cena con un cretino, Girls Against Boys, Il mondo di Arthur Newman). Nel film Fractured del 2013 c'è una sua lunga scena mentre fuma che su youtube si trova sotto il titolo "Nicole La Liberte the best smoking performance" (cliccate sull'immagine e potete godervela). Mi piace immaginare che Lynch ne possa essere rimasto affascinato

NICOLE LALIBERTE. Modella dai capelli rossi fiammanti (la ricordiamo per esempio nel calendario Lavazza, fotografata da David LaChapelle), si dedica alla recitazione e compare sia in tv (è Lulu in How to Make It in America, Arlene Schram in tre episodi di Dexter) sia al cinema (A cena con un cretino, Girls Against Boys, Il mondo di Arthur Newman). Nel film Fractured del 2013 c’è una sua lunga scena mentre fuma che su youtube si trova sotto il titolo “Nicole La Liberte the best smoking performance” (cliccate sull’immagine e potete godervela). Mi piace immaginare che Lynch possa esserne rimasto affascinato

JAY LARSON. Stand up comedian (The Late Late Show, Comedy Central), è stato co-conduttore di Best Bars in America for di Esquire Network. Nel 2015 ha debuttato al cinema nel thriller The Invitation, e pare che questo ruolo l'abbia mostrato sotto una nuova luce, che dovrebbe dare i suoi frutti proprio in Twin Peaks 

JAY LARSON. Stand up comedian (The Late Late Show, Comedy Central), è stato co-conduttore di Best Bars in America di Esquire Network. Nel 2015 ha debuttato al cinema con una parte nel thriller The Invitation, e pare che questo l’abbia mostrato sotto una nuova luce, che potrebbe dare i suoi frutti proprio in Twin Peaks

SHERYL LEE. Ce l'aveva promesso: «Ci rivedremo tra venticinque anni». Non poteva non esserci. Pare che sia proprio a partire da questa frase che Mark Frost e David Lynch abbiano cominciato a pensare alla terza stagione. Brividi. Se per problemi produttivi noi la vedremo un anno dopo, sono pronto a scommettere che sarà ambientata cronologicamente a 25 anni esatti di distanza... e lei e Cooper si sono già incontrati. La promessa è stata mantenuta

SHERYL LEE. Ce l’aveva promesso: «Ci rivedremo tra venticinque anni». Sheryl Lee/Laura Palmer/Madeleine Ferguson non poteva non esserci (in in vecchio ruolo o in uno nuovo?). Pare che sia proprio a partire da questa mitica frase, pronunciata da Laura nella Loggia nell’ultimo episodio di Twin Peaks, che Mark Frost e David Lynch abbiano cominciato a pensare alla trama della terza stagione. Brividi. Se per traversie produttive noi spettatori la vedremo un anno dopo (prenditi tutto il tempo che ti serve, David – questa è la mia opinione), la serie è ambientata a 25 anni esatti di distanza da quella frase… e comunque lei e Cooper si sono già incontrati. La promessa è stata mantenuta

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Continue reading

MArk Frost legge

Mark Frost legge un’anteprima di ‘The Secret History of Twin Peaks’ (video sub ita)

di Matteo Marino
20 maggio 2016

Siamo tutti con il fiato sospeso in attesa del libro di Mark Frost che ci racconterà cosa è successo a Twin Peaks in questi ultimi 25 anni (e forse anche prima). ‘The Secret History of Twin Peaks’ uscirà il 18 ottobre 2016 (anche in versione audiobook), il pre-order su amazon è iniziato, non si sa ancora una data certa per l’edizione italiana (a occuparsene è la Mondadori).

Intanto Mark Frost ha regalato una piccola e intensa anteprima, leggendo un estratto che riguarda la Signora Ceppo al Valley Museum di Ojai, la città in cui vive. Sappiamo che il libro avrà una composizione particolare: sarà un dossier su Twin Peaks messo insieme da una persona misteriosa (la cui identità, ci dice Mark Frost stesso, si scoprirà solo alla fine). Il co-creatore della serie (anche sceneggiatore con Lynch di tutta la terza stagione) ha scelto di leggere al pubblico una pagina verso la fine del libro, il momento in cui Margaret Lanterman, l’amatissima Signora Ceppo, prende la parola al funerale del suo amico Robert,  in riva al lago, dove verranno sparse le sue ceneri… Continue reading

Blog-Cast NEw Twin PEaks New Mysteries

Guida fotografica ragionata al cast ufficiale del nuovo Twin Peaks (G-K)

di Matteo Marino
16 maggio 2016

Stefano, il mio mitologo personale, ormai chiama questa serie di articoli “Il mio primo dizionario del cast di Twin Peaks 2017″: praticamente da un po’ di tempo a questa parte non faccio che scrivere dizionari!

In effetti ecco, nome per nome, in ordine alfabetico, come in un dizionario, la galleria fotografica di tutto il cast ufficiale del nuovo Twin Peaks, completa di un mini who’s who (dove a volte scopro strani collegamenti lynchiani nelle carriere degli attori coinvolti). Conosciamo (o riconosciamo) gli attori dalla G alla K. Continue reading

MAP d-e

Guida fotografica ragionata al cast ufficiale del nuovo Twin Peaks (D-F)

di Matteo Marino
2 maggio 2016

217 attori per Twin Peaks 2017. Sarà un caso? Pensando a Lynch, probabilmente no.
Ed eccoli qui, grandi star, caratteristi, membri storici del cast, nuove leve, tutti sullo stesso piano come non era mai successo prima, per la decisione di rilasciare ufficialmente la lista in rigoroso ordine alfabetico, senza indicazione del ruolo.

Il mistero è stato svelato, il mistero continua.
E continuiamo anche noi, nome per nome, in ordine alfabetico, la galleria fotografica di tutto il cast ufficiale del nuovo Twin Peaks, completa di un mini who’s who. Si prosegue con gli attori dalla D alla F. Continue reading

CAST A-C

Guida fotografica ragionata al cast ufficiale del nuovo Twin Peaks (A-C)

di Matteo Marino
26 aprile 2016

Ecco, nome per nome, in ordine alfabetico, la galleria fotografica di tutto il cast ufficiale del nuovo Twin Peaks, completa di un mini who’s who. Cominciamo con gli attori dalla A alla C (sono tantissimi, 217!). La maggior parte dei ruoli sono ancora un mistero (e qui non ci saranno spoiler in questo senso) e non ci è dato in alcun modo sapere quanti di questi attori avranno una parte di primo piano e quanti siano stati impiegati in parti secondarie.

Intanto conosciamo (o riconosciamo) i 217 volti della serie tv più attesa degli ultimi 25 anni, senza che vi impazzite con “Cerca con Google”. Continue reading

Cast ufficiale Twin Peaks 2017

Rivelato il cast ufficiale di Twin Peaks 2017

di Matteo Marino
25 aprile 2016

Hanno (e abbiamo) mantenuto il mistero sul cast del nuovo Twin Peaks in tutti questi mesi di riprese.

Ora è ufficiale.

Un pezzo del mistero è stato rivelato.

Ecco l’incredibile (e folle) cast ufficiale diretto da David Lynch.
In rosso i grandi ritorni (Kyle MacLachlan, Miguel Ferrer, Sheryl Lee, Mädchen Amick, Sherilyn Fenn, Ray Wise e tanti altri nomi storici) tra cui spicca, inaspettatamente, Catherine E. Coulson (La Signora Ceppo), scomparsa a settembre.
Tra gli altri, conferme delle voci circolate in questi mesi (Laura Dern, Naomi Watts, Amanda Seyfried, Jennifer Jason Leigh, Ashley Judd), e sorprese (per esempio Tim Roth, Jim Belushi e Monica Bellucci!). Assenze clamorose (ma annunciate) quella di Michael Ontkean (lo sceriffo Truman) e di Michael J. Anderson (The Man from Another Place). Inoltre diverse vecchie conoscenze lynchiane, compresi Rebekah Del Rio (Mulholland Drive) e Balthazar Getty (Strade Perdute). Ci saranno sia Chrysta Bell, nuova musa musicale di Lynch, sia Julee Cruise, e sempre in ambito musicale si notano Trent Reznor (Nine Inch Nails) ed Eddie Vedder (Pearl Jam).  E tanti altri che vi lasciamo scoprire da soli… Continue reading

dale_cooper_620x566

Tutta l’introduzione (e un po’ di Twin Peaks) da “Il mio primo dizionario delle SERIE TV cult”

di Matteo Marino
13 aprile 2016


Serie TV_Copertina700Il mio primo dizionario delle SERIE TV cult. Da Twin Peaks a Big Bang Theory
è il mio nuovo libro di carta dopo tante parole scritte sul web (e a sedici anni dal mio libro d’esordio, che come si suol dire anticipava i tempi, dedicato com’era alla sit-com Friends, uscito che avevo poco più di vent’anni).

Il mio primo dizionario delle SERIE TV cult l’ho scritto insieme a Claudio Gotti (con il quale ho firmato a quattro mani tante recensioni cinematografiche in questi anni), Daniel Cuello l’ha illustrato, BeccoGiallo pubblicato, e potete trovarlo in tutte le librerie e negli store online, per esempio quello della casa editrice stessa, dove è possibile acquistarlo con il 15% di sconto e senza spese di spedizione. Per farlo, basta cliccare QUI.

Se però fate parte di quella schiatta di persone (che include anche me) che vogliono sfogliare e leggiucchiare un libro prima di comprarlo, e non vi accontentate del fatto che Rolling Stone l’abbia definito «un libro indispensabile», o che Alessandro ‘Doc Manhattan’ Apreda gli abbia dato un «Piaciutone. Bello, bello, bello» sul suo Antro Atomico, e Daily Best l’abbia accolto come «Esattamente ciò che mancava», e le mitiche Marta Cagnola e Alessandra Tedesco l’abbiano consigliato dai microfoni de “Il sabato del villaggio”, vale a dire il programma di Radio 24 sulle «tendenze del momento» (andando al minuto 63:45 del podcast potete ascoltare il libro spiegato in 3 minuti), se insomma non vi accontentate del giudizio altrui (e delle curiosità raccontate da me e da Claudio in molte interviste uscite in questo mese e mezzo, da Vanity Fair a Hall of Series), allora questo è il post che fa per voi, per farvene un’opinione con i vostri occhi. Ho pensato infatti di farvi leggere direttamente tutta l’introduzione del libro (che spiega esattamente di cosa si tratta) e un estratto dal lungo capitolo su Twin PeaksContinue reading

My_beautiful_broken_brain_recensione

My Beautiful Broken Brain: la recensione del documentario prodotto da David Lynch

di Matteo Marino e Stefano Ventura
6 aprile 2016

Dear Mr. Lynch,
mi chiamo Lotje Sodderland e vivo a Hackney, a Londra.
Due mesi fa ho avuto un’emorragia intracerebrale e ho perso la capacità di leggere e scrivere. Ecco perché le invio un videomessaggio.
È come trovarsi in una nuova dimensione. È un luogo meraviglioso, doloroso, a volte da incubo, nella mia testa. Ma è anche dove posso perdermi completamente, in questo luogo nuovo, così bello e straordinario, che ho scoperto dove una volta c’era il mio cervello. Mi piacerebbe condividerlo con lei, perché credo che le piacerebbe.

My Beautiful Broken Mind - David Lynch & Lotje SodderlandIo e il mio mitologo personale, Stefano Ventura, ci siamo visti l’altra sera su Netflix My Beautiful Broken Brain, un documentario finanziato attraverso Kickstarter che a un certo punto del suo percorso ha incontrato David Lynch. Lynch è rimasto affascinato e colpito dalla vicenda (grazie prima di tutto a questo videomessaggio che Lotje gli ha inviato) al punto da non voler rimanere solo un “personaggio” evocato da Lotje nelle sue riflessioni («A volte mi viene da pensare a David Lynch. È come stare nella Stanza Rossa a Twin Peaks.»): è diventato produttore esecutivo del film.
Essendo Stefano anche uno psicologo e un esperto di filosofia orientale (il documentario inizia con una citazione dalle Upanisad letta in voce off da Lynch stesso), gli ho chiesto di scrivere con me una recensione particolare per un film particolare, una recensione a quattro mani, dove tra l’altro scopriremo le molte connessioni (spesso involontarie, quindi ancora più sorprendenti) tra il documentario e le opere di Lynch… Continue reading

the-secret-history-of-twin-peaks-cover-mark-frost

Ecco la copertina (e qualche dettaglio) di ‘The Secret History of Twin Peaks’ di Mark Frost

di Matteo Marino
19 febbraio 2016

Ecco la cover dell’attesissimo libro The Secret History of Twin Peaks di Mark Frost, ora in pre-order su amazon (uscita annunciata: 18 ottobre 2016).

L’opera di Frost, che ci racconterà cosa è successo agli abitanti di Twin Peaks in questi 25 anni – in attesa della terza stagione che Lynch sta girando (uscita annunciata: quando sarà pronta, totale libertà creativa) -, ha cambiato titolo (prima era The Secret Lives of Twin Peaks) e in Italia sarà pubblicata da Mondadori (data ancora da definire). Continue reading

alchemical COVER

La band italiana Alchemical Connection omaggia Twin Peaks con ‘Paper Crush’. VIDEO + INTERVISTA

di Matteo Marino
18 febbraio 2016

Prendete una band italiana votata alla composizione di inediti che affondino le radici nel grunge, post-grunge, hard rock e crossover. Prendete una di queste canzoni e fatela entrare con un videoclip nel mondo di Lynch. Il risultato è il bellissimo video che potete vedere qua sotto (testo originale della canzone e sua traduzione italiana li trovate in fondo all’articolo).
Ho fatto una chiacchierata con la cantante Francesca e il bassista Alex ‘Raven’ (che nel video, dal finale da non perdere, interpreta un certo agente dell’FBI amante del caffè), ma prima di scoprire cosa mi hanno detto, facciamo partire il pezzo (attenzione: spoiler per chi non ha visto tutta la serie).
Let’s rock!

Il progetto Alchemical Connection nasce nel 2014 da un’idea della cantante Francesca R. Anastasi (ex Frankie’s Cake) e del bassista Alex ‘Raven’ Colombo (Betoken). Nel corso del 2015, dopo innumerevoli ricerche, Alex Gherardi (batteria, ex SYDD) e Marco G Palermo (chitarra, ex Frankie’s Cake) si rivelano gli elementi complementari alla formazione definitiva, condividendo con Francesca e Alex obiettivi e visione musicale. Il progetto arriva in un periodo particolare della vita di ciascuno di loro, si può dire che nasca dalle ceneri di passati progetti che, per un motivo o per un altro, non sono andati a buon fine: sentimento comune è, infatti, il desiderio di rinascita e di un nuovo inizio.

Perché Alchemical Connection?
Il nome è venuto a Francesca e si riferisce alla chimica che deve esistere tra i componenti di una band di inediti, requisito fondamentale per poter creare, ma anche, e soprattutto, evoca l’alchimia e l’affinità nei confronti di qualcosa di più profondo, universale e assolutamente umano: un sentire diffuso e comune, che tutti percepiscono ma che in pochi sono in grado di svelare. In ciò può intervenire l’artista, in questo caso il musicista: con suoni e parole cerca di mettere l’umano di fronte a se stesso, scandagliandone l’animo in ogni sua piega… Continue reading

Il diario segreto di laura Palmer (Twin Peaks) di TV Sorrisi e Canzoni

Il diario segreto di Laura Palmer (quello di TV Sorrisi e Canzoni)

di Matteo Marino
in collaborazione con Matteo Incerti
17 febbraio 2016

Chi tra voi si ricorda di quando Twin Peaks si chiamava I SEGRETI DI TWIN PEAKS  leggendo il titolo avrà fatto un salto sulla sedia. All’epoca infatti il settimanale TV Sorrisi e Canzoni era in Italia una sorta di organo ufficiale della serie cult più vista al mondo. In concomitanza con l’uscita in libreria del diario di Laura Palmer (circondato dalla fama di essere scabroso, e per di più scritto dalla figlia ventiduenne di Lynch, Jennifer), il magazine allegò una versione ridotta del libro (IN REGALO DA STACCARE! recitava la copertina) con le pagine non tagliate in modo da evitare sbirciatine indesiderate (del resto era una rivista per famiglie).

Quanti di voi se lo ricordano? Molti, ma pochi ce l’hanno ancora (i genitori tendevano a farlo sparire). Beh, ora non è più solo un ricordo: il lettore Matteo Incerti, grandissimo appassionato di David Lynch, mio coetaneo e omonimo, mi ha scritto una mail con questo oggetto: “Agente Marino, ecco il diario di Laura Palmer (da Tv Sorrisi e Canzoni)”. E sono io che ho fatto un salto sulla sedia. Matteo (l’altro Matteo, il doppelgänger) è infatti riuscito a conservare l’allegato.

Dal momento che sul sito hai pubblicato quelle bellissime trame prese da Tv Sorrisi e Canzoni, ho pensato di passare allo scanner il diario in questione e inviartelo sperando possa essere un pensiero gradito per te e per moltissimi altri fan della prima ora. Purtroppo è un po’ sciupato, ma dopo venticinque anni temo sia inevitabile. Io comunque ho cercato di fare del mio meglio per avere un file di qualità.

Direi che non solo sono file di qualità, ma la loro aria vissuta e vintage gli conferisce un valore aggiunto!

Grazie ai Matteo potete ora sfogliare il diario direttamente qua sotto! Se la visualizzazione del vostro dispositivo presenta le pagine in un formato troppo piccolo per la lettura, subito sotto ci sono tutti i link per vederle a schermo intero una per una.

Inoltre, com’è noto, al diario mancano alcune pagine… chissà se ne sentiremo parlare di nuovo nella terza stagione di Twin Peaks

“Caro diario,
mi chiamo Laura Palmer e da tre minuti ho compiuto ufficialmente i dodici anni! È il 22 luglio 1984 ed è stata una giornata meravigliosa! Tu sei stato l’ultimo regalo che ho aperto e non vedevo l’ora di salire in camera mia per cominciare a parlarti di me…”

E giù brividi.
Continue reading

Twin Peaks 2017 su Sky Atlantic

Twin Peaks 2017: in Italia andrà in onda su Sky Atlantic

di Matteo Marino
21 gennaio 2016

Sky e CBS hanno annunciato un accordo pluriennale: Sky Atlantic avrà in esclusiva tutti i programmi offerti da SHOWTIME nel Regno Unito, Irlanda, Germania, Austria e Italia. Rientra dunque nell’accordo anche l’attesissima terza stagione di Twin Peaks tutta diretta da Lynch e scritta da lui e Mark Frost, di cui sono in corso in questi mesi le riprese, con una release prevista per il primo semestre del 2017.

Fonte: ANSA

TCA 2016: Twin Peaks è a metà delle riprese, uscirà nella prima parte del 2017 e Nevins ne ha visti 25 minuti

di Matteo Marino
13 gennaio 2016

Ieri sera, alla TCA (Television Critics Association), c’è stata la presentazione alla stampa della programmazione del 2016. David Nevins, presidente della Showtime, non poteva non dire qualcosa sull’attesissimo Twin Peaks.

Come anticipato dal teaser diffuso a fine dicembre, per la release bisognerà aspettare il 2017. «Il primo semestre del 2017».

Laura

Su, non reagite così. Anch’io vorrei vedere la terza stagione adesso, ma poi mi calmo e preferisco di gran lunga che Lynch la completi in totale libertà e con il tempo che gli serve. Non è, lo sappiamo tutti, una serie come le altre.

Nevins comunque si è dimostrato entusiasta e ha rivelato che David Lynch gli ha mostrato 25 minuti tratti dai nuovi episodi… Continue reading